venerdì 19 novembre 2010

Europeana, il sapere europeo diventa digitale

Il progetto Europeana prende forma, con in contorni di quello che vuole essere un tentativo di digitalizzare la cultura europea che diventano giorno dopo giorno sempre più netti. L’obiettivo fissato dalla Commissione Europea nel momento in cui ha delegato al Reflection Group il compito di trasformare in bit i versi, le pennellate e quant’altro provenga dall’arte europea in ogni sua forma è stato non solo raggiunto, ma addirittura superato.
Le cifre dimostrano che si è andato ben oltre quello che era il minimo prefissato: se la Commissione Europea aveva indicato in 10 milioni il numero di contenuti da digitalizzare entro il 2010, gli addetti ai lavori hanno voluto sorprendere il massimo organo del vecchio continente, arrivando addirittura a 14 milioni. Numeri impressionanti, ma che non rappresentano ancora la totalità del materiale da convertire, per preservarne l’integrità nei secoli, rendendolo inoltre disponibile a tutti, gratuitamente.
Grazie all’incredibile sforzo del team del Reflection Group è ora possibile tuffarsi nella cultura europea del passato, tra poesie e fotografie, dipinti e mappe, giornali e frammenti di una storia che ci appartiene profondamente, ma che sembra riguardare ormai pochi. Il tutto, senza dover intraprendere alcun viaggio alla volta delle capitali dell’arte, o alla ricerca di manoscritti in una qualche biblioteca: grazie al portale “The European Librarysono i contenuti a venire incontro all’utente, sfogliabili tramite un browser Web, e scaricabili in via del tutto gratuita, grazie all’assenza di copyright per motivi che vanno dalla difficoltà nel determinare l’effettiva paternità di molte opere alla scadenza dei termini previsti dalla legge in materia di diritto d’autore.
Un immenso patrimonio culturale, che esula dal tempo e dai luoghi d’origine, e che ora può essere alla portata di tutti con un semplice click, merito della tecnologia digitale. Il Web si impone così ancora una volta come canale di informazione, in cui il sapere viaggia e si trasmette di casa in casa, di persona in persona, al di là dei limiti geografici, politici e sociali che differenziano i navigatori della rete. Doveroso è anche l’elogio ai vari Paesi che hanno contribuito al raggiungimento di questo traguardo, con Francia e Germania che rappresentano i due principali artefici del successo grazie all’invio rispettivamente del 18 e del 17 percento dell’intero catalogo presente in Europeana.
Il lavoro svolto permette ai membri della Commissione Europea di essere più che soddisfatti, con la vicepresidente Neelie Kroes che crede fermamente in quello che definisce «un grande esempio di come la co-operazione a livello europeo può migliorare la vita di chiunque». Il vasto database di opere culturali realizzato dal 2008 a oggi è una «buona notizia per tutti gli utenti di Internet che vogliono aver accesso al materiale culturale di librerie, musei e archivi europei», ma ci sono ancora spiragli di miglioramento. Del resto, «Europeana potrebbe migliorare ancora se un numero maggiore di istituzioni culturali iniziassero un’opera di digitalizzazione delle proprie collezioni e le rendessero accessibili tramite questo portale Europeo».
(da webnews.it)

venerdì 5 novembre 2010

giovedì 9 settembre 2010

I migliori 8 servizi di traduzione lingue online gratis e al volo

Navigando su Internet capita spesso di finire in qualche sito straniero in seguito magari ad una ricerca di materiale o argomenti di proprio interesse.
Il problema è che se non si conosce la lingua, capirci qualcosa risulta praticamente impossibile.
Per fortuna esistono diversi servizi gratis di traduzione online, con i quali tradurre nella propria lingua tutti i testi scritti in altri e diversi linguaggi.
A tale proposito, di seguito andiamo a vedere i migliori 8 servizi di traduzione lingue online gratis.
1. Google Translate – Al momento è sicuramente il migliore nel suo genere, facile e veloce da utilizzare, supporta praticamente tutte le lingue del mondo e di recente è stata anche rinnovata la sua interfaccia grafica, resa ancora più semplice e intuitiva di prima.
2. Nice Translator – E’ un altro ottimo servizio di traduzione lingue online, ce ne sono diverse e non mancano quelle maggiormente utilizzate a livello globale. Mentre si scrive, in automatico e in tempo reale il testo viene tradotto nella lingua indicata.
3. Lexicool – Altro valido servizio gratis che consente di effettuare le traduzioni utilizzando quattro differenti e noti servizi di traduzione lingue come: Google Translate, Bing, reverso e Systran.
4. Tsoni – Ottimo e caratterizzato da una grafica leggera e veloce, la lingua di partenza viene rilevata in automatico nel momento in cui si scrive, quindi non resta che cliccare il pulsante/lingua di conversione, per vedersi restituire subito sotto la traduzione.
5. Jollo – Anche questo servizio di traduzione rileva in automatico la lingua di partenza e non resta che indicare quella di destinazione per ottenere immediatamente la traduzione del testo.
6. MyMemory – La lingua di partenza viene rilevata in automatico quindi basterà indicare quella di traduzione e ottenere il testo convertito. Gli utenti possono contribuire a migliorare le traduzioni del servizio.
7. Tradukka – Riconoscimento automatico della lingua di partenza e traduzione gratis e istantanea in altre svariate lingue.
8. Google Toolbar – E’ la toolbar di Google che fra le tante e utili funzioni, è provvista del pulsante Traduci che una volta cliccato consente di tradurre nella propria lingua intere pagine Internet scritte in differenti lingue. Ottima da integrare a Firefox e Internet Explorer, mentre su Chrome la funzione Traduci è già presente di default.

(da guidami.blogspot.com)

lunedì 4 gennaio 2010